Roberto Bigano | Lavori



Tra eclettismo e specializzazione

Nel maggio 2009, 125 Bugatti d’epoca e rispettivi proprietari si sono riuniti a Castiglione della Pescaia per il centenario della Bugatti. Sponsorizzato da Hasselblad e Manfrotto ho fotografato alcuni di quei capolavori in location e persino all’aperto.

I dirigenti di Hasselblad furono così impressionati dal lavoro che mi proposero di tenere dei seminari sul tema “Come fotografare auto in location alla Photokina di Colonia. Alla fine di uno dei seminari, Bill Frakes, come me testimonial Manfrotto, mi chiese se fotografassi solo auto e fu molto sorpreso quando gli dissi che quella era la seconda volta nella mia carriera. Questo aneddoto sintetizza molto bene l’evoluzione della mia storia professionale. 

Travasare esperienze e metodi di lavoro

Travasare metodi di lavoro ed esperienze da un settore ad un altro mi ha permesso di ottenere risultati significativi in svariati campi: dalla fotografia tecinica per Manfrotto, Gitzo o Hasselblad alla documentazione di opere d’arte per importanti editori e musei, e persino di vincere un premio nel food, non esattamente la mia specialità.

Con il tempo, mi sono specializzato in complessi servizi in location. Fotografare un’auto luccicante può essere relativamente semplice nel comfort di uno studio specializzato, ma tutt’altra cosa e farlo in location, con mezzi molto più limitati. Oppure le foto e dall’alto o le riprese a scatto multiplo da unire in varie modalità. Ecco perchè spesso se mi chiedono la mia specializzazione rispondo: faccio le foto impossibili…